Fascia: parte nascosta del puzzle di dolore della fibromialgia

Potresti aver sentito dal medico o da un televisore commercializzato che la fibromialgia è causata da un’eccessiva attività di nervi che provano dolore. È vero, questo è una fonte importante di dolore della fibromialgia, ma ci sono altri fattori scatenanti più importanti di dolore che devono essere affrontate al fine di ottenere una significativa riduzione del dolore. E, purtroppo il tuo medico potrebbe non essere a conoscenza di loro.

Molti studi hanno dimostrato che la fibromialgia del sistema nervoso è stata sensibilizzata e quindi ha risposte iperattive che producono dolore. Questo è l’obiettivo dei tre farmaci approvati dalla FDA per questa malattia e infatti questi farmaci possono essere utili, di solito con conseguente riduzione del dolore di circa il 30%.

Nella mia esperienza, sia come qualcuno con la malattia personalmente e come un medico di fibromialgia responsabile del trattamento, l’uso di questi farmaci da solo è insufficiente. Per me, non ho trovato alcun sollievo da questo, brucia dolore profondo nel collo e muscoli della schiena superiore fino a quando ho trovato un trattamento che ha affrontato il mio dolore in un modo diverso. Si scopre che c’è un altro fattore molto importante che può essere il pezzo mancante del dolore puzzle.

La rete di tessuto connettivo che circonda i nostri muscoli mass-pensare il rivestimento esterno lucido su un latte di petto di pollo cruda svolge un ruolo chiave nella generazione di dolori muscolari e dolore fibromialgia. Al fine di ottenere un sollievo dal dolore più efficace, i pazienti ei fornitori hanno bisogno di capire esattamente come questo tessuto connettivo (chiamato anche fascia) contribuisce al dolore della fibromialgia, e utilizzare queste informazioni per guidare il trattamento.

Ora puoi sentire la tua fascia proprio se piegherai delicatamente la testa da un lato, come se tentassi di riposare l’orecchio sulla tua spalla. Sentirete una sensazione di tiro o di stretching sul lato opposto del collo, dalla spalla alla mascella. Cosa ti senti non è in realtà che si estende muscolo-non c’è muscolo che va dalla spalla per l’orecchio, ma si estende la fascia circostante e che collega tutti i muscoli tra questi due punti.

La comprensione della medicina è stata lasciata indietro in questa componente vitale del corpo, ma è finalmente in atto. Il primo Fascia Research Congress si è tenuto a Harvard nel 2007 e ha iniziato un’ondata di ricerca. Sappiamo che la fascia è una rete continua di tessuto connettivo che forma una fascia che avvolge tutti i nostri muscoli. Questa rete di tessuto connettivo contiene molti nervi sensibili al dolore e viene trattata come sensibile al dolore come la nostra pelle. Fascia può anche contrattare o stringere, in risposta ai segnali “pericolosi” del cervello.

Fascia è l’armatura del tessuto connettivo del corpo, spremendosi immediatamente in risposta ai segnali provenienti dai vari nervi che la attraversano. Questo fornisce resilienza in caso di emergenza e può essere a breve termine per salvare vite umane. I ricercatori ritengono che una rapida contrazione della fascia sia ciò che crea l’enorme forza extra che gli umani possono produrre in emergenze; per esempio, quando una madre impone un leone di montagna che sta attaccando suo figlio, come è successo recentemente in Colorado.

Nelle fibromialgie sappiamo che il cervello sta causando erroneamente un pericolo o campane di allarme “combattere o allontanare”, anziché in caso di emergenza. Questo non si verifica nel nostro pensiero del cervello, ma in quelle aree che controllano funzioni di pulizia di base come la respirazione e la digestione. i segni di pericolo sostenuti dal cervello ai muscoli causano cronicamente i muscoli tesi.

Come progredisce la ricerca, stiamo imparando che lo stress non sta solo nei muscoli stessi, ma anche sulla fascia, l’alloggiamento del tessuto connettivo che circonda i muscoli (pensiamo della carcassa attorno ad un intarsio che circonda e contiene il carne nell’interno). E questa sostenuta tenuta della fascia non solo provoca dolore, ma genera infiammazione, ei muscoli sono contorti nei dolori nodi chiamati punti di innesco. Se si desidera approfondire la scienza che supporta il ruolo della fascia nel dolore della fibromialgia, è possibile leggere di più nel mio articolo per Body Magazine e Motion Therapy.

Diversi studi hanno dimostrato l’efficacia dei trattamenti che riducono lo stress che possono “togliere” nodi dolorosi nei muscoli e nei fasci circostanti. Il trattamento che mi ha aiutato più personalmente è una forma di terapia manuale chiamata rilascio miofasciale (MFR), in particolare i criteri John F. Barnes Myofascial Release.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *